Background – da zero a eroe: la mia storia

Ho sviluppato il Sistema in molti anni di teoria e pratica. Ciò che ho messo insieme è un sistema per diventare “natural”, un uomo che le donne trovano naturalmente attraente senza che lui usi alcun trucco o routine. Certo, io ho un gran numero di routine e stratagemmi, dalla lettura della mano al Derry Brown – Style Mind Tricks. Queste cose funzionano e te ne insegnerò qualcuna.

Comunque, ciò che il sistema ti consente di fare è usare la tua personalità e il tuo fascino naturale come base, quindi riduce il bisogno di fare affidamento a materiale pre-programmato. Linee di conversazione, routine e trucchi, ti danno qualcosa con cui ti puoi aiutare, qualcosa che puoi usare all’inizio quando esaurisci le cose da dire. È come usare le rotelline della bici mentre sviluppi la tua naturale sicurezza.

Io ero un ragazzo estremamente timido ed introverso. Non ero uno sfigato, ma ero un perdente in termini di interazioni sociali. Fino all’età di ventun anni, non avevo il benché minimo successo con le donne – nemmeno un bacio! Ciò che mi tratteneva erano alcune semplici cose.

Ero molto scarso socialmente parlando, l’incontrare nuove persone mi spaventava e lo evitavo. Ero il tipo di ragazzo che negli eventi mondali si sente chiedere “c’è qualcosa che non va?” “tutto ok”? avevo un’autostima bassissima, una cattiva immagine di me stesso, e un tempo sono stato perfino clinicamente depresso.

Al college c’era una ragazza a cui piacevo palesemente, e a me piaceva. Il perché di questo suo sentimento non lo conosco – lei era certamente l’unica che al tempo provava qualcosa per me. Passai tutto l’anno a cercare il coraggio di dirle qualcosa, pur semplice che fosse, “Ciao, come stai?” ma non ci riuscii. In università, una ragazza molto bella una notte si ubriacò. Venne da me e mi disse: “Richard, ho voglia di fare sesso”. Lei era veramente bella e mi ero sentito attratto da lei fin dal primo momento che la vidi. Eravamo andati avanti come amici, e immagino che in quel momento mi trovai semplicemente nel luogo giusto al momento giusto per spingersi oltre.

Trattai la situazione nel modo più imbranato possibile, dissi: “o cara”, le accarezzai il braccio e mi inventai una scusa per andarmene. Non sentii un gran rimorso al tempo; non sapevo come baciarla come si deve, figurarsi come portare le cose ad un livello sessuale. Lei fece una faccia stupefatta, e qualche tempo dopo disse che pensava che io dovessi essere vergine. Per lungo tempo mi pentii di non aver sfruttato quegli anni universitari, quando è molto più facile conoscere ragazze.

La storia continua [..] Studiai la PNL, che è una branca della psicologia la quale usa differenti tecniche come ad esempio un uso magistrale del linguaggio e della visualizzazione per influenzare le credenze, curare le fobie e stare meglio con gli altri. Alcune persone hanno stravaganti pretese riguardo alla PNL, come ad esempio essere capace di velocizzare il tuo metabolismo per perdere peso, o perfino per creare distorsioni temporali nelle arti marziali, cosicché sia possibile vedere l’altra persona a rallentatore e spaccagli la faccia in stile Matrix!

Esagerano: dato che chiunque può proclamarsi come guru della PNL, devi prendere con le pinze le cose più inverosimili. Tuttavia, essa ha alcune tecniche molto potenti e facili da applicare che mi aiutarono molto. Studiai inoltre le correnti principali della psicologia, l’ipnosi, il Buddismo e altri testi di auto-miglioramento. Sistemai il mio gusto in fatto di moda in un periodo di due anni. Passi dal vestire jeans cadenti, maglie della Nike e scarpe sportive, a indumenti di stile che mi stavano proprio bene.

Durante questo periodo, le perone iniziarono a guardarmi come un uomo sicuro di me e le donne iniziarono a darmi più attenzione grazie a questo – ed anche per il mio accresciuto senso dello stile. Ma ero molto concentrato sull’apprendimento e me ne stavo al di fuori della scena sociale.

Come risultato, non dormii con nessuna donna tra il Marzo 2003 e il Novembre 2005 – a parte un paio di volte con la mia ex-ragazza! Nel settembre del 2005 conobbi un uomo chiamato Tyler da Starbucks, a Leicester Square, nel centro di Londra. Lo ascoltai, ma non ci capii molto. Gli chiesi se stavano preparando uno speed-dating, e lui mi disse tutto. Mi disse di comprare un libro chiamato The Game e mi spiegò di cosa parlava. Più tardi scoprii che lui era uno dei più famosi “Pick-Up Artist”, o PUA, nel mondo intero.

Il suo lavoro era insegnare agli uomini come sedurre le donne, e passava tutto il tempo lavorando su routine e opener – cose preparate da dire alle donne, da come iniziare una conversazione a piccole storie, da giochi a trucchi. Aveva preso il nome dal personaggio di Brad Pitt in Figth Club, il ribelle contro la società e leder di uomini simili a lui. Un vero maschio alpha.

Dal guardare quei ragazzi, non pensai subito sul serio che potessero avere successo con le donne – sembravano così strambi, ma comunque comprai The Game appena venne pubblicato. È la storia di Neil Strass, un giornalista incaricato di infiltrarsi in questa sorta di società underground dei Pick-Up Artist. Questo libro non fu un granché in termini di tecniche di seduzione ma era un’introduzione ad un mondo di nuove possibilità.

Dopo averlo letto, cercai informazioni su personaggi importanti come Mystery e David Deangelo, e passai i sei mesi successivi divorando tutto il materiale disponibile che potei trovare a riguardo. Erano principalmente e-book, DVD e audio corsi, disponibili su siti web abbastanza sconosciuti. Sia Tyler che Deangelo erano di grande influenza.

Ma gli altri ragazzi mi sembravano strani, e non riuscivo a capire come una donna li potesse trovare attraenti quando esaurivano i loro trucchetti. Questa è una ragione della mia divergenza dai metodi esistenti, che mi ha portato ad essere ciò che sono ora – un istruttore di Natural Game.

La sicurezza in me stesso era già aumentata da tutte le teorie di pick-up (rimorchio) che si trovavano nella mia testa. Sentivo di avere un’area segreta che potevo usare con risultati devastanti. E perché no, avevo avuto un successo del 100% fin ad all’ora! Altri ragazzi non conoscevano queste cose.

Nel Marzo del 2006 andai a vivere a Londra. Scelsi specificatamente il luogo per conoscere donne, uscire, e socializzare: scelsi Leicester Square. Non conoscevo nessuno, così sapevo di essere forzato ad andare fuori a conoscere gente. Erano anni che volevo vivere a Londra.

Perché allora aspettai così a lungo? La risposta può essere:per lo stesso motivo che mi trattenne in molte aree della mia vita, fu importante scoprire che ero spaventato, se mi fossi trasferito a Londra e fossi stato un fallimento, sarei tornato a Cambrige, e non avrei più nessun sogno o qualcosa a cui aggrapparmi.

Così l’essenza di tutto ciò era la paura del fallimento. Pensa ad ogni grande passo che hai evitato di compiere e forse scoprirai che è per la stessa ragione. Ma alla fine, lo feci.